On. Guglielmo Picchi

Sottosegretario agli Affari Esteri

Il Sottosegretario Picchi partecipa alla sessione annuale dell’Assemblea parlamentare OSCE

Il sottosegretario Guglielmo Picchi partecipa a Berlino, presso la sede della Bundestag, alla 27ma sessione Annuale dell’Assemblea parlamentare OSCE, in rappresentanza del ministro Enzo Moavero Milanesi, Presidente in esercizio dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa.

L’on. Picchi è intervenuto durante la sessione di apertura, insieme al Presidente della Bundestag Wolfgang Schauble, al Presidente dell’Assemblea Parlamentare OSCE, George Tsereteli, e al Ministro Federale delle Finanze tedesco, Olaf Scholz.

Il sottosegretario ha ricordato le priorità della Presidenza italiana dell’OSCE, tra cui: la crisi ucraina, i conflitti protratti, la collaborazione con i Paesi partner mediterranei con particolare riferimento ai fenomeni migratori, il contrasto alle minacce transnazionali alla sicurezza, tra cui il terrorismo, la cyber security e la lotta ai traffici illeciti.

L’on. Picchi ha sottolineato come la diplomazia parlamentare svolga un ruolo fondamentale nel favorire il dialogo inclusivo, contribuendo a rafforzare l’ownership degli Stati partecipanti. Il dibattito dell’Assemblea Parlamentare, ha concluso il sottosegretario, sarà un valore aggiunto per la Presidenza italiana, anche in preparazione del Consiglio Ministeriale di Milano del 6-7 dicembre.

A margine dell’Assemblea, il sottosegretario ha avuto incontri bilaterali con il Presidente della stessa, George Tsereteli, con il Presidente del Parlamento del Montenegro, Ivan Brajovic, e con il Senatore statunitense Roger Wicker, Presidente della U.S. Helsinki Commission e Vice Presidente dell’Assemblea Parlamentare OSCE.

Vienna, il Sottosegretario Guglielmo Picchi apre la Conferenza Annuale di Revisione sulla Sicurezza dell’OSCE

Il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, on. Guglielmo Picchi, ha aperto il 26 giugno a Vienna la Conferenza Annuale di Revisione sulla Sicurezza dell’OSCE, in rappresentanza del Ministro Moavero Milanesi, Presidente in esercizio dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa.

Nel suo intervento, il Sottosegretario ha sottolineato che essendo l’OSCE la più grande organizzazione regionale di sicurezza, occorre sfruttarne appieno le potenzialità, con rinnovato senso di responsabilità e di ownership collettiva.

Il Sottosegretario ha quindi ribadito come la risoluzione della crisi ucraina sia tra le priorità della Presidenza italiana ed ha chiesto un rinnovato impegno per migliorare la situazione sul terreno.

Egli ha altresì sottolineato l’importanza della collaborazione con i Paesi Partner dell’OSCE,  con particolare riferimento a quelli della sponda Sud del Mediterraneo “con cui siamo pronti a dialogare sulle molteplici sfide comuni, compresa quella di un’ordinata gestione dei flussi migratori”.

A margine della Conferenza, il Sottosegretario ha incontrato il Segretario Generale dell’OSCE, Thomas Greminger, il Capo della missione di monitoraggio speciale in Ucraina, Ertugrul Apakan e il Vice Ministro degli Esteri della Federazione Russa, Alexander Grushko.